Home » Guide sul rischio chimico » Una guida sulla valutazione del rischio chimico legato all’uso di stampanti

Negli uffici, come in tutti i luoghi di lavoro in cui vengono usati stampanti e toner è necessario procedere alla valutazione del rischio chimico. Queste apparecchiature, infatti, emettono una serie di sostanze chimiche che possono essere nocive per la salute, se non si utilizzano le adeguate precauzioni.

valutazione rischio chimico

È compito del datore di lavoro occuparsi di informare i lavoratori circa i rischi che corrono e nel contempo fornire loro gli strumenti adatti per prevenirli, oltre che garantire un ambiente sano e pulito. In questa guida vengono illustrate tutte le proprietà chimiche delle sostanze emesse da stampanti e toner: polveri, composti organici volatili (COV) e ozono. Inoltre vengono indicate una serie di precauzioni da prendere in caso di uso delle stampanti e dei toner, prolungato o meno, e in caso di malesseri dei dipendenti che hanno come possibile causa le sostanze emesse da stampanti e toner.  Le considerazioni, come anche i dati degli studi, sono tratti da un fact sheet della SUVA, l’azienda autonoma di diritto pubblico che si occupa della salute e della sicurezza dei lavoratori in Svizzera.

Per leggere o scaricare la guida clicca sul link sottostante:

Guida valutazione del rischio chimico stampanti